italian internet day

Anche E-direct celebra l'Italian Internet Day

Il 30 aprile del 1986 l’Italia per la prima volta si è connessa ad Internet: il segnale, partito dal Centro Universitario per il Calcolo Elettronico (CNUCE) di Pisa, è arrivato alla stazione di Roaring Creek, in Pennsylvania. Quella prima connessione era la fine del progetto di un gruppo di pionieri; ed è stato l’inizio di una storia nuova, forse passata un po’ in sordina perché quest’impresa combaciava allora con il disastro nucleare di Cernobyl. Trenta anni dopo, il 29 aprile fino a notte, l'Italian Internet Day ricorda le gesta di chi ci ha creduto per primo e vuole prendere da lì tutto lo slancio necessario a chiudere la partita iniziata allora. Banda ultralarga, competenze digitali, servizi digitali per tutti: è ora di accelerare, come fecero 30 anni fa e su questa scia, anche E-direct si è unita all’Italian Internet Day.

Internet è una tecnologia divenuta oggi tanto comune e convenzionale quanto ancora sconosciuta e data per scontata sia nelle sue origini che nelle sue funzionalità. Gli sviluppi e le opportunità create dai nuovi media digitali oggi interessano proprio i giovani studenti in maniera unica e, a volte, ancora poco consapevole. Ad esempio, in un unico dispositivo che sia un PC, un tablet o uno smartphone, si ha la possibilità di intrattenere e coltivare relazioni, che se sfruttate in maniera attenta e professionale abbreviano considerevolmente la distanza tra mondo formativo e mondo del lavoro. Ad esempio, un social network come LinkedIn viene sfruttato sempre più come strumento di scouting da recruiters e manager delle Risorse Umane. Così è facile dedurre che studenti e neolaureati dovrebbero dedicare tanta attenzione a un simile media digitale, la stessa che dedicano ad altri più generalisti, tra i quali Facebook.

Se sfruttato consapevolmente, oggi Internet è in grado di attualizzare le aspettative personali e lavorative delle nuove generazioni.
Così, abbiamo pensato di coinvolgere in quest’anniversario studenti ed ex-studenti delle scuole medie e superiori del Comune di Ariano Irpino.

 

#cosamenefacciodinternet

In linea con i tantissimi eventi dell'Italian Internet Day sparsi lungo lo stivale, il 29 e 30 aprile l'hashtag #cosamenefacciodinternet è stato utilizzato da molti di questi utenti per esprimere un'opinione riguardante le funzionalità e le opportunità scaturite dal nostro quotidiano "essere" in Rete. Studenti ed ex-studenti con differenti età, ma con in comune gran parte del percorso formativo, hanno postato frasi, foto e video che riflettono il loro approccio alle nuove tecnologie digitali, illustrandone anche per quali finalità vengono più utilizzate.
Il tone-of-voice nei post? Sereno, divertente, ironico, serioso, polemico, cattivo…
A supportare questa iniziativa virtuale sono intervenuti alcuni professori degli Istituti arianesi e il Forum dei Giovani di Ariano Irpino, che hanno dato rilievo alla particolare giornata, spiegando nelle rispettive sedi e con i rispettivi mezzi di comunicazione cosa accadde quel 29 aprile di 30 anni fa.

Tutti i contenuti inglobati nell'hashtag rispecchiano aspetti sociali molto differenti e trapelano diverse concezioni della materia, che variano in base ai caratteri demografici, professionali e comportamentali degli utenti che hanno partecipato all'iniziativa. Noi ve ne proponiamo alcuni...

Cattura

Cattura

Cattura

Cattura

Cattura
...e concludiamo con un simpatico video, aprite questo link!

#cosamenefacciodinternet su Italian Internet Day

 

E-direct - Agenzia di Comunicazione Integrata