Negozi online. I dati parlano chiaro: l’export dei beni italiani, attraverso una piattaforma e-commerce, nel 2016 è cresciuto del + 24%. L’Osservatorio Export del Politecnico di Milano scatta la foto di consumatori sempre più intrigati dall’acquisto su Internet. Quali sono i settori che beneficiano di questa trend positivo? Sicuramente il fashion – con il brand del Made in Italy – rappresenta il traino delle esportazioni attraverso gli acquisti online con il 60%, a seguire il food con il 17%, mentre l'arredamento e il design stanno conquistando il loro spazio con il 12%.

Ancor più interessante scoprire che solo il 16% di questa crescita arriva dalla vendita tramite marketplace, per intenderci Amazon oppure Ebay. La conquista maggiore è da assegnare alle piattaforma ecommerce b2c che le aziende produttrici e i negozi fanno realizzare a società software esperte nel mercato web.

Piattaforme? Qual è l’utilità? La risposta è semplice: essere al passo con i tempi, competitivo con il negozio di New York ed anche con quello di fronte in "via Roma". Un altro esempio è che gli acquisti marketplace, i quali indirizzano sempre più spesso alla pagina internet dedicata allo shopping online dell’azienda o negozio in questione. In Italia Amazon ed Ebay la fanno da padrone,  in un solo posto un cliente può trovare tutto ciò che cerca.
Ma quali sono i vantaggi e gli svantaggi di affidarsi a questi marketplace?
Sicuramente forniscono un canale di grande visibilità per commercializzare e vendere i propri prodotti e al contempo far parte di un mercato online stabile che fornisce un grande livello di fiducia per l'acquirente.
Ma la ridotta marginalità e il confronto diretto con molteplici competitor incidono sulla preferenza ad aprire un sito e-commerce proprietario.


Dunque è solo questione di raddrizzare il tiro, cercare competenza e adeguare gli investimenti riuscendo ad ampliare i confini delle proprie vendite oltre ai propri spazi geografici. Acquistare ciò che si desidera, è ancor più semplice se arriva tramite pacco in pochi giorni a casa.

Ma cosa è necessario per avere un e-commerce di successo?

Dal lato del cliente:

  • un e-commerce manager interno all'azienda;
  • perseveranza e costanza a medio-lungo termine;
  • una logistica collaudata ed efficiente;
  • prezzo concorrenziale,
  • esclusività di prodotto.

Dal lato agenzia: 

  • Analizzare il contesto attuale (Obiettivi, Mercato, prodotti/servizi e concorrenti);
  • riuscire a garantire una user- experience del sito efficace;
  • l'utilizzo di una piattaforma e-commerce sicura, solida ed affidabile;
  • redigere un piano di investimenti e di marketing personalizzato (strategia, strumenti, budget e ricavi attesi);
  • la possibilità di misurare ogni dato utile (reportistica).

In questo scenario, E-Direct si è specializzato nella realizzazione di piattaforme e-commerce .
Un’analisi attenta e professionale nei settori del fashion, food, e non solo.

A conferma del trend riportato dal Politecnico di Milano,  E-Direct ha realizzato:

Belsana Style www.belsanastyle.shop

Inproject Store  www.inprojectstore.it;

Quinta Strada  www.quintastrada.biz;

Per il food  www.gusto-italia.it .