leonarda la saponificatrice di correggio

Un cortometraggio Made in USA su Leonarda Cianciulli, la Saponificatrice di Correggio rivisitata da una giovane cineasta irpina.

Leonarda nacque a Montella nel 1894; ebbe un'esistenza tumultuosa, sconfinando tra sacro e profano; rubò, si prostituì e assistette alla morte di alcune persone. In tutta Italia, la stampa accese i riflettori della cronaca nera quando, tra il 1939 e il 1940, raccontò che l'irpina emigrata in Emilia uccise a colpi di ascia tre donne sue amiche, ne smembrò i corpi, li bollì in un pentolone e ne ricavò saponette e dolcetti vari. Gli inquirenti dell'epoca sostenevano che avesse compiuto questi efferati delitti per impossessarsi dei soldi delle vittime, lei invece dichiarò di averlo fatto per "amor di madre", la stessa che la maledì sul letto di morte, minacciando di portar via i suoi figli se lei non le avesse offerto tributi di sangue. Nel corso della sua vita, Leonarda fece salve solo 4 gravidanze su 17. Religiosità, esoterismo e criminalità hanno reso questa storia di cronaca una tra le più macabre e allo stesso tempo discusse e misteriose che il nostro Paese abbia mai avuto; su di essa e sulle sue rivisitazioni narrative si sono espressi e cimentati molte personalità, alcuni anche celebri come Renato Pozzetto, Alberto Lionello e Max Von Sydow nel film "Gran Bollito" del 1977 diretto da Mauro Bolognini; Lina Wertmüller in teatro con "Amore e Magia nella Cucina di Mamma"; Carlo Lucarelli in "Profondo Nero" e tanti reportage e temi musicali con protagonista quella che fu denominata la Saponificatrice di Correggio.

Non era solo una brutale assassina, ma una donna impaurita, un essere umano dalla vita turbolenta che aveva sofferto tanto.

Così si è espressa un'altra Cianciulli, molto più attuale, anzi attualissima e di nome Rosaria, giovane e precoce produttrice, regista e attrice appena laureatasi alla New York Film Academy di Los Angeles in Recitazione per Film e Televisione, nel cuore pulsante del cinema mondiale. Rosaria è anch'essa montellese e con la sua omonima condivide anche lontani legami di parentela. Con Leonarda, cortometraggio scritto e interpretato da lei, questa giovane e promettente irpina ha rivisitato il personaggio di questa complessa serial killer con un'ottica narrativa inedita e molto più vicina alla soggettività e all'emotività di questa donna contemporaneamente vittima e carnefice, rispetto a una ricostruzione storica e romanzata delle vicende già proposta in passato.
Per immedesimarsi nei panni di Leonarda, Rosaria ha studiato molto, approfondendo la vita della serial killer in tutte le sue sfaccettature, documentandosi da fonti istituzionali e non, arrivando anche a intervistare i parenti della protagonista.

Rosaria Cianciulli ci svela un personaggio fin'ora inedito, non solo come un'assassina, ma anche come un comune essere umano, con tutte le sue paure. La nostra giovanissima attrice e produttrice ha dovuto fare anche un grande lavoro su sé stessa, entrando nel ruolo di una madre, di una persona che ha vissuto il dolore fisico e psicologico di continue non volute interruzioni di gravidanza, con numerosi parti di feti morti. Era un'assassina che ha avuto il forte desiderio di uccidere.

Un lavoro che nella sua fase profilmica è stato curato nei minimi dettagli, grazie a una scenografia che, nonostante sia stata allestita nel caldo torrido di Los Angeles, ricostruisce fedelmente lo scenario tradizionale e rurale di Montella, tant'è che in alcune scene si riconosce il dialetto e si intravede il Santissimo Salvatore emblema di tutti i Montellesi, mentre molti costumi e oggetti del set sono stati inviati dall'Italia da amici e parenti.
Il corto diretto da Luca Brinciotti è composto da un cast di una venti attori italiani ad eccezione di Jonathan Lansky, un bambino di 8 anni. Tra essi figurano Betty Franchi e Luca Riemma, quest'ultimo direttamente dalla soap napoletana "Un Posto al Sole".
Last but not least...dopo pochissimo tempo dalla sua uscita, per Leonarda è già arrivata la candidatura per lo Short Film Corner del Festival di Cannes!

rosaria cianciulli

Con questo cortometraggio, Rosaria Cianciulli continua a concretizzare e delineare senza sosta il suo sogno americano e, molto presto, ci presenterà nuovi progetti su cui è già al lavoro.

Stay tuned...and follow her on Facebook!

 

Leonarda Official Fan Page

E-direct - Agenzia di Comunicazione Integrata