Snapchat per le aziende. Perché usarlo

Snapchat è la nuova app di messaggistica nella quale tutto si autodistrugge dopo aver letto.

Per molti ancora non è chiara la reale natura di questo nuovo social network popolato da un target quasi del tutto compreso fra i 13 e i 34 anni di età. Per darvi un'idea, partiamo dal presupposto che nel 2013, Evan Spiegel CEO di Snapchat rifiutò una proposta di acquisizione da parte di Facebook del valore di 3 miliardi di dollari. Ora, a tre anni di distanza, sembra che il valore finanziario di questo social stia dando ragione al signor Spiegel, dato che il suo brand vale 19 fantasmagorici miliardi di dollari e ad aprile ha appena raggiunto i 100 milioni di utenti attivi. In poche parole, Snapchat sembra appartenere già a un'altra generazione di social network.

Il topic trend che si aleggia nei nostri uffici ci pone ora questa domanda: potrà diventare mai una bolla finanziaria un social network in cui tutto è volatile?

Constatando poi che quest'app ha appena beneficiato di un finanziamento di 500 milioni di dollari e sentendo parlare delle pretese di acquisto da parte del colosso cinese dell'ecommerce Alibaba, possiamo dirvi che siamo quasi propensi a rispondere alla suddetta domanda con un sì.

snapchat

Ma il trend di crescita finanziaria di Snapchat deriva soprattutto dalla sua value proposition, che incarna, come ancora nessuno abbia ancora fatto, i principi fondamentali della prossima generazione di social network. Inoltre, rispetto ai suoi competitors quest'applicazione vanta un'infrastruttura meno costosa, perché i contenuti si autodistruggono e di conseguenza i metadati su cui lavorare si riferiscono soltanto ai profili degli utenti.

L'app fantasma si basa su una comunicazione e una messaggistica sempre più immediata, non permanente, consumabile in fretta qualunque sia l'ora e il luogo, magari anche autodistruttiva nell'evenienza, ma innanzitutto autentica, istintiva e non edulcorata e programmata. A questo elenco aggiungete poi le derive a cui sta andando in contro l'attuale comunicazione pubblicitaria, che si personalizza e si rivolge sempre più al singolo utente in rapporto paritetico, e capirete perché Snapchat si rivela come l'ultimo e ideale ritrovato per la comunicazione aziendale in chiave digital.

snapchat

Per stare al passo delle evoluzioni del Web, un brand o una piccola azienda ha sempre più bisogno di dotarsi di un'immagine e una storia originale, che racconti di sé come fosse una persona comune, esistente, vicina alle necessità dei clienti e che sappia parlare la loro lingua. Con Snapchat può risultare difficile raggiungere e ingaggiare il proprio pubblico se una foto o un video scompare non appena viene visualizzata dal destinatario. Ma con una certa dose di creatività e strategia, questo luogo virtuale e frequentatissimo diventa lo strumento ideale per coinvolgere i propri fan con delle conversazioni del tutto naturali, non schematizzate e studiate, le quali conferiscono quel giusto tocco di autenticità e trasparenza al brand, che ora potrà mostrare il proprio Behind-The-Scene (il dietro le quinte dell'azienda) utile a rinforzare il Customer Engagement.

Ma quali sono realmente i punti di forza di quest'app?

Creatività in loop
Gli sviluppatori sono in costante fermento. Con una considerevole frequenza, questo team sforna funzionalità sempre nuove, permettendo così ai marketers di beneficiare di una gamma di formati creativi sempre nuovi. Nel 2015 sono state introdotto le Live Stories, ideali per costruire uno storytelling aziendale.

Prestare attenzione non è importante...ma l'unica cosa che conta
Gli utenti di Snapchat sono costretti a guardare i contenuti prodotti quasi in tempo reale per essere sicuri di non perdersi nulla.

Audience profilata 
Per iniziare a seguire un'azienda, i followers devono conoscerne l'username oppure devono utilizzare un QR code. Ciò vuol dire che i follower conoscono già il brand, ne sono interessati e possono attivare comunicazioni più rilevanti in termini di engagement, dimostrandosi più reattivi nei confronti di contest e call-to-action.

Per la generazione dei Millennials il marketing è meno irritante
La fascia di utenti compresa tra i 18 e i 25 anni si mostra più disponibile verso i contenuti creativi dei pubblicitari e Snapchat riesce a veicolarli come ancora nessun social abbia fatto.

I dispositivi mobile e il concetto di Visual Web sono attualmente il vero motore della net economy e per questo motivo conferiscono a Snapchat un altissimo grado di futuribilità sul mercato.

Ma ora, se volete sapere come quest'app può aiutare la vostra azienda a coinvolgere i clienti più fedeli che avete, non vi resta altro che contattarci!

 

E-direct - Agenzia di Comunicazione Integrata