ecommerce

State escogitando un metodo per aumentare le entrate dei vostri ecommerce?

Neofiti del commercio elettronico, proprietari e gestori di ecommerce, ecco alcune pietre miliari dell'e-business che dovrete obbligatoriamente trovare lungo il vostro tragitto nel mondo del Web!
Nel corso della nostra non più breve esperienza, ci siamo imbattuti in molti clienti (giovani e attempati, start up e spin-off, negozi e grosse aziende) che; pur disponendo di uno store online all'ultimo grido, dalla struttura possente e inattaccabile, con migliaia di prodotti caricati, con un design fresco, accattivante, navigabile in maniera piacevole e impeccabile anche da smartphone e seguitissimo sui social; ci chiedevano timidamente perché i propri incassi ristagnassero.

Bene, adesso prima di rassegnarsi pensare di voler cambiare business, provate a seguirci, chiedendovi passo passo se state attuando questi tre accorgimenti che stiamo per svelarvi.
Alcuni di voi sostengono che per scuotere il flusso economico del proprio negozio online bisogna prestare maggiore attenzione alla pubblicità, al fine di aumentare il traffico al sito. Altri, invece, si concentrano più sul tasso di conversione che trasforma le visite in vendite. Nessuno di questi metodi è sbagliato, purché ci si concentri sull'aumento dei ricavi e della redditività: un ragionamento molto scontato penserete voi, ma che nel contesto di un e-commerce si concretizza in un metodo molto trascurato dai suoi proprietari...

Aumentare il Valore Medio degli Ordini (AOV - Average Order Value).

AOV = Totale Ricavi / Numero Ordini Ricevuti
Ad esempio, se nel 2015 la vostra piattaforma ha prodotto entrate pari a 50.000€ su 750 ordini totali ricevuti, avremo:
AOV = 45.000/750.
AOV = 60.00€

Ma ecco di seguito come incrementare il vostro scontrino medio.

1. Cross-Selling e Up-Selling

Nel marketing comune le strategie di cross-selling hanno l'obiettivo di vendere un numero maggiore di prodotti, presentando al cliente, durante la fase di acquisto, altre soluzioni di prodotto o servizio affini e complementari a ciò che si sta acquistando. Lo stesso concetto vale anche per l'up-selling e la differenza sta nel presentare prodotti che, in questo caso, appartengono a una fascia di prezzo più alta rispetto a ciò che si sta cercando di acquistare.
Questi due metodi vedono aumentare la loro efficacia se applicati nella procedura di check out su un e-commerce (le pagine che il cliente deve navigare per completare un acquisto, dalla scheda prodotto alla conferma dell'ordine), presentando  i cosiddetti prodotti correlati.

ecommerce


2. Aumento della soglia di Free Shipping

Free Shipping: Spedizione Gratuita.
Aumentare la soglia di spesa, oltre la quale poi offrire la spedizione gratuita, può rivelarsi una grande tattica per motivare i clienti a spendere di più (per ordine). Ad esempio, se state applicando la spedizione gratuita con ordini superiori a 30€ potete provare ad aumentare tale importo a 40€. Vien da sé che questo piccolo cambiamento può facilmente aumentare il valore medio degli ordini del vostro shop online. Potete iniziare a sondare le reazioni dei clienti, impostando quest'incentivo di spesa leggermente sopra il Valore Medio degli Ordini.
Ovviamente, in questo caso, dovete tener presente alcune variabili di natura commerciale e strettamente legate al vostro volume d'affari, quindi a tal fine considerate comunque la vostra tipologia di clienti e il vostro margine di profitto (che tradotto sarebbe: fatevi due conti in tasca). Infine, non impostate un requisito minimo troppo alto, altrimenti questa strategia si annullerebbe, rischiando di rendere gli utenti riluttanti a procedere con l'ordine.
Un sondaggio (fonte Monetate) rileva che il 61% di chi acquista online si ritiene abbastanza intenzionato ad annullare l'ordine se le spese di spedizione sono troppo alte; come anche il 52% dei carrelli e-commerce abbandonati derivano da spedizioni costose e non agevoli.

ecommerce


3. Programma Fedeltà

Riservare dei punti ricompensa o dei coupon di spesa sfruttabili sugli acquisti futuri, che si accumulano acquisto dopo acquisto, può essere un modo efficace per attirare e fidelizzare i clienti, incoraggiandoli a effettuare ordini anche in futuro. Un particolare non di poco conto, data la spietata concorrenza in un commercio elettronico che non conosce domini geografici. E-direct propone soluzioni ecommerce capaci di gestire autonomamente questi punti premio per ogni euro speso; gli amministratori delle piattaforme realizzate da noi hanno così il pieno controllo di ogni sorta di programma di scontistica e fedeltà, fissando norme e impostando le più comode automazioni al riguardo.
Anche in questo caso, potete provare a impostare un valore minimo di spesa dopo il quale ingaggiare gli utenti con i programmi fedeltà.

ecommerce

Questi tre accorgimenti, insieme a tante altre funzionalità da markettari, sono supportate sulla tipologia di ecommerce che raccomandiamo ai nostri clienti: una piattaforma per loro totalmente gestibile; scalabile negli eventuali aggiornamenti e upgrade; estendibile nelle potenzialità di caricamento dei prodotti e soprattutto sicura e impenetrabile agli hackers grazie all'utilizzo di linguaggi di programmazione come C# e .Net.

Ma realizzare un simile prodotto Web costituisce solo il 60% del nostro lavoro, perché una delle nostre più grandi soddisfazioni consiste nel veder crescere i clienti con i loro progetti. I nostri uffici diventano così veri e propri luoghi di confronto e formazione per chi ormai da tempo ha scelto di seguirci e condividere progetti e strategie di business.

Volete entrare nei dettagli di un ecommerce? Contattateci o passate a prendere un caffè in ufficio.

 

E-direct - Agenzia di Comunicazione Integrata